Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

“Zets” in scena al Teatro Zanotti Bianco

0 comments

Un vortice di emozioni in cui vita reale e immaginaria si confondono grazie a due immigrati dell’Est Europa che si guadagnano da vivere facendo gli artisti di strada. Promesse e speranze si sposano in “Zets” di e con Deniz Ozdogan e Andrea Collavino, tratto da “La strada” di Federico Fellini e “Sik Sik l’artefice magico” di Eduardo De Filippo, in scena l’11 gennaio alle ore 21.00 al Teatro Zanotti Bianco (ex Cipresseto) di Reggio Calabria.

Prodotto dall’Associazione 15 febbraio e inserito nella seconda stagione teatrale della Compagnia Scena Nuda diretta dall’attrice Teresa Timpano, lo spettacolo ricrea le emozioni dell’indimenticabile arte di Fellini e De Filippo.

Vita privata, lavorativa, il difficile rapporto con la nazione in cui sono immigrati i protagonisti, si intrecciano nei dialoghi del mago illusionista e ipnotizzatore Gabor e della sua assistente Merilin. Durante i numeri, la donna cade in trance e viene catapultata in un mondo parallelo, in quella che il mago chiama la quarta dimensione. Merilin si lascia trascinare per amore in questo progetto delirante e accetta tutte le difficoltà senza rimpianti, con una sorta di apparente ingenuità che, invece nasconde una misteriosa forza d’animo. Si guadagna poco, ma si sogna un possibile paradiso, dove la Terra non sia più straniera. Zets è una storia racchiusa in un puzzle, che racconta come due scalcinati artisti riescono tenacemente, nonostante il loro magro destino, a trovare momenti di felicità e ironia.

Rispondi

*