Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Women’s Fiction Festival: a Matera, dal 28 al 30 settembre, la XIII edizione

0 comments

wff-logoPiù di venti case editrici, ventotto presentazioni di libri, trenta autrici e autori internazionali e nazionali, quindici incontri in cinque scuole, un evento formativo per i detenuti nel carcere di Matera, due laboratori artistici e filosofici rivolti ai bambini della scuola primaria, una maratona di editing collettivo, il coinvolgimento di una decina di spazi della città, due mostre, il premio letterario La Baccante.

Sono solo alcuni dei numeri della tredicesima edizione del Women’s Fiction Festival in programma a Matera dal 28 al 30 settembre.

Un lungo fine settimana denso di incontri riguardanti i libri e gli “Equi-libri”, tema guida della kermesse organizzata da Matera Letteratura.

Dopo la pausa del 2016, il Women’s Fiction Festival torna con un programma di appuntamenti aperti al pubblico e con numerose produzioni originali. E si presenta rinvigorito anche sul piano della comunicazione grazie a una media partnership con Donna Moderna. Saranno infatti proprio il direttore, Annalisa Monfreda, e la giornalista Isabella Fava a guidare la maggior parte degli incontri con le autrici ospiti nella città dei Sassi.

Per consolidare la formula e l’originalità della proposta culturale, sono state siglate alleanze con la Fuis, Federazione Unitaria Italiana Scrittori, e con la piattaforma “Ilmiolibro” del gruppo editoriale Gedi (Repubblica Espresso) specializzato nel self-publishing e con Matera Diffusa per portare i libri nelle strutture ricettive della città dei Sassi. E’ stato concesso il sostegno della Regione Basilicata, Ufficio Sistemi Culturali e Turistici, guidato da Patrizia Minardi, unico partner pubblico, insieme a una serie di partner privati.

Il tema: Equi-libri. Il mondo è fatto per finire in un bel libro

“Noi esseri umani oscilliamo tra la continua ricerca di uno stato di quiete e un anelito al movimento: desideriamo l’equilibrio ma ci innamoriamo di chi ce lo sposta, sogniamo l’integrazione e l’accoglienza ma siamo sconfitti dalle disuguaglianze e dalle disparità, vogliamo un lavoro ma siamo in eterno ritardo.

A Matera, città Unesco e Capitale Europea della Cultura nel 2019, alla tredicesima edizione del WFF, protagonisti del mondo della letteratura, del giornalismo, della scienza punteranno l’attenzione sugli equilibri possibili raccontando storie di amore e di guerra, di realtà e fantasia, di fughe e bugie, di quotidianità e voglia di cambiamento”.
Tra gli ospiti dell’edizione 2017: Tommaso Avati, Federico Baccomo, Giulia Beyman, Flavia Borelli, Laura Calosso, Cristina Cassar Scalia, Luigi Catalani, Gianluca Caporaso, Francesca Cecca, Teresa Ciabatti, Mark Dawson, Tiziana D’Oppido, Flumeri & Giacometti, Alessandro Garigliano, Gabriella Genisi, Paola Gianinetto, Anna Giurickovic Dato, Sabrina Grementieri, Gabriella Greison, Francesco Gungui, Antonella Lattanzi, Loredana Lipperini, Monica Lombardi, MariaGiovanna Luini, Lorenzo Marone, Roberta Marasco, Alessandro Milan, Carmen Pellegrino, Teresa Petruzzelli, Filippo Radogna, Felicita Scardaccione, Valeria Sperti, Giuseppe Stampone, Alessandra Tedesco, Adele Vieri Castellano.

“Le contraddizioni dell’adolescenza, le problematiche di genere e la contrapposizione tra le proprie aspettative e ciò che la vita riserva. In particolare la genitorialità sarà il fil rouge tra diversi incontri, che vedranno protagoniste alcune delle voci più apprezzate di questo ultimo anno. Solo per citarne alcune, giovedì 28 settembre Teresa Ciabatti, seconda classificata al Premio Strega 2017, presenterà La più amata (Mondadori), romanzo basato sul rapporto padre-figlia e su un’infanzia bruscamente interrotta, seguita da Laura Calosso autrice del romanzo La stoffa delle donne (Sem); venerdì 29 settembre Antonella LattanziAnna Giurickovic Dato si confronteranno su storie forti, con donne ambigue e personaggi indimenticabili in funambolici equilibri; sabato 30 settembre Alessandro Garigliano e Carmen Pellegrino converseranno con Annarita Briganti su legami famigliari utopici, mentre la conduttrice radiofonica Loredana Lipperini, autrice de L’arrivo di Saturno, offrirà una riflessione sulla letteratura e la finzione affrontando l’impatto di internet sul mondo dei libri. A raccontare i sentimenti al maschile, la quotidianità e le bugie, ci saranno gli scrittori Lorenzo Marone e Federico Baccomo.

I laboratori creativi: scrittura, arte, filosofia per i lettori più giovani

Quattro libri, novanta elaborati scritti dai piccoli autori materani durante i laboratori tenuti da editor di comprovata esperienza, impaginati professionalmente e stampati proprio come le opere vere di narrativa. I libri, che raccolgono ricordi, ricette, desideri e riflessioni, accompagnati dalle biografie dei 90 allievi partecipanti ai quattro laboratori creativi svolti a Matera con il Centro Formazione Supereroi, saranno presentati giovedì 27 settembre in apertura degli incontri”.

Con il Centro Formazione Supereroi “anche una gara spettacolo di improvvisazione letteraria, basata su creatività, freschezza di idee, padronanza della scrittura e dell’inventiva che si svolgerà su un vero e proprio ring di pugilato al mattino di sabato 30 settembre nella piazza centrale della città.

Ad arricchire le attività dedicate ai più giovani, oltre agli incontri con gli autori, il laboratorio Philosophy for Children con Francesca Cecca, il workshop Global Education di Giuseppe Stampone per la creazione di un’opera collettiva dedicata al tema dell’equilibrio, il laboratorio di scrittura creativa “Caffè ristretto for WFFMatera” di Teresa Petruzzelli rivolto ai detenuti del carcere di Matera e una maratona di editing collettivo con Wikimedia Italia dedicata al mondo della letteratura al femminile”.

Il programma completo è disponibile sul sito www.womensfictionfestival.com

Rispondi

*