Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Tra incontri letterari, cinema e musica: prosegue il programma del Tip di Lamezia

0 comments

50808914_2044545458969119_22600190925996032_oDopo l’entusiasmante successo di Ricrii 16, rassegna di teatro contemporaneo a cura di Scenari Visibili Compagnia Teatrale, prosegue il vasto programma culturale al Tip Teatro Circolo Culturale di Lamezia. “Stiamo avendo molte richieste e proposte da parte dei nostri soci – dice Dario Natale, direttore artistico del Tip – Oltre alla ripresa di Kalt, cantiere laboratorio teatrale, abbiamo lavorato a una nuova edizione di Tip Movies rassegna cinematografica con alcuni filoni interni quali #CINEMAlive con sonorizzazione live e #UNAoff con alcuni film scelti insieme ad Una Associazione Culturale. Inoltre ancora teatro, con Fuori Norma rassegna extra Ricrii17, con tre spettacoli tutti al sabato alle 21 fra febbraio e marzo”.

Il Tip Teatro è anche biblioteca dello spettacolo (si contano 3000 volumi dedicati a cinema e teatro catalogati). Dunque non mancano incontri letterari. Due gli incontri con l’autore di rilievo nazionale da appuntare in agenda. “Il 18 febbraio avremo l’onore di confrontarci con Claudio Giunta, dicente di letteratura italiana e giornalista de Il Sole 24 Ore e Internazionale – dice Dario Natale – autore fra gli altri di  ”Cuori intelligenti” e di “Come non scrivere. Consigli ed esempi da seguire, trappole e scemenze da evitare quando si scrive in italiano”. Il 21 febbraio, invece, avremo il piacere di presentare il libro “Catalogo delle religioni nuovissime” di Graziano Graziani, conduttore di Radio3 (Fahrenheit), collabora con Lo Straniero, Il Tascabile e Minima&Moralia”.

Per #CINEMAlive “Yosonu sounds Wall-E”, venerdì 8 febbraio ore 21. Yosonu sound wall- e sonorizza in chiave electro il capolavoro d’animazione Disney/Pixar, componendo in tempo reale la colonna sonora, sempre e solo con oggetti di scarto, voce e corpo. Alla base di questa idea c’è la vicinanza tra la romantica conservazione e cura degli oggetti trovarti dal robot e la ricerca del suono in ciò che non usiamo più (oggetti di uso quotidiano e frammenti di diversi materiali) fatta da Yosonu. 250 concerti in 3 anni, anche in Inghilterra, 2 dischi, 10 tour, patrocinio di Legambiente per il riuso degli oggetti e riciclo dei materiali in un live senza strumenti convenzionali. Diverse performance in duo anche, con Paolo Tofani, chitarrista degli Area nel progetto Battiti Alti.

Per #fuoriNORMA “Talknoise” con Ernesto Orrico e Massimo Garritano, sabato 9 febbraio ore 21. Cos’è fuori norma? È ciò che fuoriesce dagli standard, che straborda dalle convenzioni per arrivare a nuove strade, è riconoscere un percorso e il coraggio di chi lo traccia, semi di rinnovamento.

Talknoise (testi e voce Ernesto Orrico, chitarre e composizioni Massimo Garritano, etichetta Manitù Records, produzione teatrale Zahir) è un corpus di parole sospeso tra urgenze poetiche, narrazioni interrotte e lacerti di canzone. Un flusso sonoro alimentato da chitarre rumorose, melodie spezzate e frammenti di pura improvvisazione. Una sorta di recitativo in jazz, jazz inteso come ricerca della verità, dell’immediatezza, della frontalità. Una specie di parlato in punk, punk inteso come ricerca della verità, dell’immediatezza, della frontaltià. Nessuna di queste due cose. Entrambe. Altre ancora.

 

Rispondi

*