Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Teatro Primo di Villa, ai nastri di partenza la sesta stagione

0 comments

promo-web-02-orizz“Tra consensi, incoraggiamenti e stimoli che provengono da più parti, si avvia la sesta stagione del Teatro Primo di Villa San Giovanni, cui strenuamente si dedicano i direttori artistici Silvana Luppino e Christian Maria Parisi. Consolidata realtà nel panorama artistico locale, quello di via delle Filande 29 è uno spazio accogliente che risponde a una richiesta formativa e culturale sempre più variegata, per generi e fasce d’età”.

“Ancora una volta – dichiarano i direttori artistici – il Teatro Primo riesce a sfornare una stagione completamente autofinanziata dall’anima riconoscibile e carismatica. L’obiettivo principale, perseguito anche quest’anno è quello di arricchire l’offerta culturale del territorio attraverso una proposta trasversale dalle prospettive differenti ricca di drammaturgia di alta qualità come sempre ricercata su tutto il panorama nazionale. Nuova stagione teatrale, nuove immagini. Quella appena conclusa è stata animata con successo dalla costante presenza del pubblico la cui risposta, inutile nasconderlo, rappresenta ossigeno puro per tutte le realtà come la nostra. Grazie a chi quotidianamente ci sostiene offrendoci partecipazione e preziosa collaborazione e grazie a tutti gli Artisti che anno dopo anno vivono con noi e con il pubblico la magia del ritrovarsi.  Teatro Primo vuol dire 11 anni di attività, di resistenza culturale, vuol dire costruire insieme, tenere costantemente accesi i fari sulla passione teatrale, vuol dire sentirsi parte di una piccola splendida comunità in continua espansione fatta di artisti, di tecnici, di creativi e di spettatori”.

Tra le Novità di quest’anno, i curatori evidenziano “un’ampia sezione LAB dedicata alla formazione e “Bambini a Teatro” un cartellone teatrale parallelo pensato per i più piccoli”

“In rassegna ben quindici spettacoli, per complessive ventinove repliche, con una prima nazionale e produzioni che si fregiano della collaborazione tra drammaturghi, registi e attori affermati nel panorama nazionale”. Nomi importanti, quelli in cartellone, come Tino Caspanello, uno degli autori e registi più acclamati della nuova generazione, che proporrà uno dei suoi spettacoli più apprezzati, ovvero “Mari”, o Rosario Palazzolo, anch’egli tra gli autori più interessanti e noti del panorama del teatro contemporaneo.

Questo il programma degli spettacoli: 9 e 10 novembre, la prima nazionale di “Piagata. L’ultimo dei miracoli“, di Domenico Loddo e Tiziana Calabrò, con Silvana Luppino e Tino Calabrò, la regia Christian Maria Parisi. Produzione DRA C MA. 23 – 24 novembre “ Ouminicch’ ”, testo e regia di Rosario Palazzolo con Salvatore Nocera e Rosario Palazzolo – Produzione ACTI . 7 e 8 dicembre, “Mari”,  testo e la regia di Tino Caspanello, con Cinzia Muscolino e Tino Caspanello. Produzione Teatro Pubblico Incanto.  21 e 22 dicembre, “Una settimana d’amore”, Scritto, diretto e interpretato da Angelo Sateriale, con Giulia Linari. Produzione Associazione Cicolocchio.

11 e 12 gennaio, “Bukowski – A night with Hank” di D. Francesco Nikzad, diretto e interpretato da Roberto Galano. Produzione TeatrodeiLimoni.  25 e 26 gennaio, “Risonanze magnetiche”, di e con Rita Fuoco Salonia. Produzione Compagnia Teatrale La Bottega del Pane.  1 e 2 febbraio, “Il rasoio di Occam”, di Giusi Arimatea e Giovanni Maria Currò, regia di Giovanni Maria Currò, con Alessio Bonaffini, Tino Calabrò e Mauro Failla.  15 e 16 febbraio, “Mi abbatto e sono felice”, di e con Daniele Ronco, regia di di Marco Cavicchioli. Produzione Mulino Ad Arte.  29 febbraio e 1 marzo, “Rusina”, di e con Rossella Pugliese. Produzione Teatro Segreto.

14 e 15 marzo, “Met for Mina” di Giusi Arimatea e Domenico Loddo, con Alice Sgroi, Stefano Cutrupi e Francesco Bernava, la regia di Nicola Alberto Orofino. Produzione Teatro dei 3 Mestieri – MezzARIA.  29 marzo (ore 18.15), “Il vespro della beata vergine”, di Antonio Tarantino, con Dario Natale e la regia di Mauro Lamanna . Produzione Scenari Visibili.  4 e 5 aprile, “L’intruso”, di e con Davide Tassi, la regia di Francesca Rizzi. Produzione Rapsodie in collaborazione con Teatroavista.  18 e 19 aprile, “Formiche”, scritto e diretto da Saverio Tavano, con Alessio Bonaffini e Saverio Tavano. Produzione Nastro di Möbius.  2 e 3 maggio, “Soul”, di e con Maurizio Zacchigna. Produzione Mamarogi.  9 e 10 maggio, “MILF – Mamma, insegnami la felicità”, di e con Natalia Magni, la regia di Monica Faggiani. Produzione Magnitudo Nove.

E poi la programmazione dedicata ai bambini:  1 dicembre, “Zampalesta u cane tempesta” di e con Angelo Gallo. Produzione Teatro Della Maruca. 15 dicembre “Cico varietà” di e con Cico Cuzzocrea. Produzione Teatro Errante. 26 dicembre, “L’Elfo Poppy e il mistero di Natale” di e con Milena Bartolone, Gabriella Cacia ed Elvira Ghirlanda. Produzione Compagnia Uroboro.  19 gennaio, “Puppet Show” di e con Angelo Gallo. Produzione Teatro della Maruca.  9 febbraio, “Aria”, di e con Angelo Gallo e Rosario Ciro Cuzzocrea. Produzione Teatro della Maruca.  8 marzo, “Favole italiane”, con Milena Bartolone, Gabriella Cacia, Elvira Ghirlanda e Stefania Pecora. Produzione Teatro Dei Naviganti.

Infine, spazio anche a laboratori, corsi e workshop: il laboratorio teatrale junior (da novembre a maggio), il corso di dizione e recitazione adulti e ragazzi (da ottobre a maggio) e, tra le novità, il laboratorio di drammaturgia (da ottobre ad aprile) a cura del drammaturgo, regista e attore di fama internazionale Tino Caspanello. 

 

 

Rispondi

*