Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

TeatRhegion, di scena “Respiro”

0 comments

Secondo appuntamento al Cipresseto con il cartellone di Scena Nuda “TeatRhegion”. Sabato 3 marzo, alle 21, andrà in scena “Respiro – Concerto fisico per donne in acqua”, spettacolo tratto da Cassandra di Christa Wolf.

Lo spettacolo, prodotto da Scena Nuda/ Balletto Civile, in collaborazione con Fondazione Teatro Due e Teatro Stabile di Parma, vedrà in scena Ambra Chiarello, Michela Lucenti, Emanuela Serra, Teresa Timpano e Gianluca Pezzino, quest’ultimo anche autore delle musiche. La regia è di Michela Lucenti.

“Un concerto di sentimenti come emergono nella memoria dal passato al presente, da Eschilo a Christa Wolf. Musiche leggere di sapore smaccatamente démodé; voci stentoree, strimpellamenti di vecchi pianoforti come se scoprissimo, ancora funzionante, il vecchio grammofono di un’ava di famiglia. La voce di Cassandra incisa in un disco a settantotto giri. “Antico” detto con un mezzo sorriso come di un motivetto d’altri tempi, o di un abito elegante ormai sgualcito. Tra leggerezza e divertimento, una specie di strano raccapriccio precipita all’improvviso la nostra memoria in abissi insondabili, dove con allarme scopriamo che gli Archetipi antichi si rivelano inaspettatamente ricorrenti. Uno sghembo cabaret in cui una sottile atmosfera anni ‘20 ricostruisce una delle più grandi tragedie greche. Un microfono al centro, quattro donne che usano a pretesto canzoncine per narrare il loro lamento e animano la scena suonando improbabili strumenti. Le donne sono un po’ storte, piegate dagli anni e dai ricordi.

Questo dopoguerra dura da troppo tempo. Un canto sfrenato e irriverente dove anche i momenti peggiori diventano nel ricordo così vivi da prendere nuovamente forma attraverso piccoli tip tap e danze a sincrono”.

 

Rispondi

*