Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Scenari Visibili, debutta a Caserta la nuova produzione “H2io”

0 comments

uxgfedqdqwpjtm7gb7mr-x-nfhrf6bihpijbd76gfwfquo11pprnnsdhg_pvwt-jagrpam9vx2ed56tbifh6l6-ptkinekb8fjqdejr02ailzigvzrccz1koklccpyrsext7m1sp5dqxdjci95b6ix5xivnvii2llwik7rqm_vjc60estirmpcxqmr_a2kvofvpsnv0 ”Dopo l’entusiasmante apertura, prosegue la sedicesima edizione di Ricrii, sottotitolo #nuoveparole, curata dalla Compagnia Scenari Visibili al Tip Teatro, circolo culturale riservato a soci, di Via Aspromonte”, a Lamezia. “Dopo il sold out con Saverio La Ruina in “Masculu e Fìammina”, arriva nella piccola sala Beck to Beck direttamente da Berlino una produzione di danza/autore con Luana Rossetti – Noas Cia, in “Hades”. Un lavoro che vede il sostegno di Gap.Change.Now, MiBACT, e la cooproduzione di Anja Kozik-Washhaus Potsdam gGmbh – Oxymoron Dance. Lo spettacolo è vincitore Residanza – La casa della nuova coreografia MIBAC 2017. “Hades è una serata tra il Sacro e il Profano, commutando ogni momento tra condanne e confessioni, tra estasi e silenzio. Queste diverse sfaccettature della donna si incontrano in brevi lassi di tempo formando la struttura narrativa del pezzo; caratteri così indelebilmente intrecciati – quasi al punto d`essere indistinguibili”.

Intanto la Compagnia Scenari Visibili si prepara al debutto di H2io, nuova produzione, con in scena Dario Natale, il prossimo 18 novembre al Teatro Civico 14 di Caserta.  “H2io è la storia di un uomo costretto a tornare sui propri passi, che vuole rinascere guardandosi intorno, per comprendere i motivi di una nuova appartenenza, lontana da condizionamenti e paure ma vicina al mare che unisce, che getta ponti che non crollano, perché non costruiti dall’uomo, ma per l’uomo””.

 

Rispondi

*