Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

“Rocketman”, la recensione della versione home video

0 comments

72419208_770467730056955_5955880502832398336_nROCKETMAN – Universal pubblica finalmente in home video uno dei film dell’anno, la biografia in versione musical di Elton John. Diretto da Dexter Fletcher (che già aveva completato “Bohemian Rhapsody” dopo che il regista Bryan Singer era stato licenziato per dissidi con la produzione), Rocketman racconta la vita di Elton John partendo dalla sua infanzia, il rapporto con la madre, la mancanza della figura paterna, la scoperta della musica, l’incontro con il paroliere Bernie Taupin, l’ascesa al successo, fino agli abusi di alcool e droga e la successiva rinascita. Essendo Elton John ancora vivo e vegeto, e per di più anche produttore del progetto, il rischio è quello di (s)cadere nell’agiografia, cosa che un po’ accade. Ma questo difetto viene bilanciato dallo stile musical, dalla fantasia di alcuni numeri musicali, dal gioco di colori ed effetti che fanno di Rocketman una gioia per gli occhi, oltre che per le orecchie. Ovviamente Universal non delude, sia nel comparto audio/video (eccellente) del bluray, sia soprattutto nella sezione contenuti speciali, di ben 75 minuti. Da circa dieci scene inedite commentate dal regista, a una serie di speciali tra cui “Diventare Elton John” e “Sarà un’avventura incredibile”, oltre alla versione karaoke di tutte le canzoni, gli extra completano un bluray che non può mancare nella videoteca degli amanti del musical e della musica in generale.

Francesco Arcudi

Rispondi

*