Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Reggio e Catanzaro unite nel nome dell’arte sacra

0 comments

senza-titoloReggio e Catanzaro unite ancora una volta nel nome dell’arte sacra. L’appuntamento è domani, venerdi 24, alle ore 17, presso il Pontificio Seminario Teologico Regionale “San Pio X” di Catanzaro, per un vero e proprio evento che riunisce le due città.

L’occasione è la presentazione al pubblico calabrese e l’inaugurazione ufficiale di due importantissime opere di arte che andranno ad arricchire i beni mobili custoditi nell’importante realtà formativa religiosa.

Durante lo scorso anno, i giovani seminaristi provenienti da tutta la regione e che studiano presso l’importante istituzione della Chiesa cattolica, dedicata alla formazione dei candidati al presbiterato, hanno ricevuto non solo una preparazione culturale (principalmente filosofia e teologia), spirituale, umana e apostolica o pastorale, ma  hanno effettuato anche  un corso di educazione all’arte ed in particolar modo alle discipline plastiche, sotto l’attenta guida dell’artista Marisa Scicchitano, personalità e pittrice tra le più versatili dell’Italia del Sud. Da questi approfondimenti sono nati due pannelli: uno in riferimento alla “Santissima Trinità” e l’altro alle “Opere della Misericordia”.

L’inaugurazione prevede il saluto e l’introduzione del rettore, Mons. Don Rocco Scaturchio, il quale ha sostenuto tale progetto che da anni vede l’educazione al bello ed ai veri valori dell’arte come principio di comunicazione, che trovano nella non verbalità ma nei talenti dei giovani seminaristi un nuovo modus di comunicare il sacro.

Giuseppe Livoti, presidente delle Muse, direttore della Pinacoteca dell’area grecanica e critico d’arte, presenterà al pubblico le due opere espressione del mistero della salvezza per quanto riguarda l’esaltazione di Dio nella trinità e forma materiale delle indicazioni da attuare nel tempo attuale nelle opere corporali della misericordia.

Tutto questo poiché le opere della misericordia sono indicazioni per vivere in pieno la vita, trasposte dai seminaristi attraverso formelle esagonali dove far risaltare altorilievi simbolici, essenziali ed autentici.

Inoltre, nei vari ambienti della prestigiosa struttura novecentesca verrà allestita una mostra collettiva dei seguenti artisti: Graziella Colistra, Manuela Lugarà, Ileana Mauro, Mirella Bruni, Angelo Di Lieto, Vincenzo Elia, Gabriella Sestito, Ornella Cicuto, Speranza Gigliotti, Domenico Pullano, Lia Antonini, Mimma Gallelli, Santina Milardi, Angelo Meduri, Francesco Logoteta, Pina Calabro’, Rossella Marra, Grazia Papalia, Daniela Campicelli, Adele Leanza.

 

Rispondi

*