Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Pentedattilo Film Fest, al via la sesta edizione

0 comments

Giunto alla sua sesta edizione, il Pentedattilo Film Festival (che si aprirà oggi, 16 settembre, per concludersi domenica 18) è ormai un evento “che va ben oltre il semplice spettacolo”. Quello che è emerso durante la conferenza stampa di presentazione tenutasi nella Sala Biblioteca del Palazzo della Provincia è che “il geosito, grazie al festival inserito nella guida Morellini dei maggiori eventi culturali italiani, acquista forza e magnetismo”. La proiezione di cento cortometraggi provenienti da ogni parte del mondo e selezionati per le categorie in gara, con la novità dei corti di animazione, sarà arricchita da tanti ospiti prestigiosi attesi a Pentedattilo, come Daniele Ciprì o come il regista Guido Chiesa e la sceneggiatrice Lara Fremder che terranno due seminari di regia e sceneggiatura, appuntamenti ormai attesi dai tanti filmaker e appassionati del Festival. Ogni giorno, inoltre, ci saranno anche gli incontri con gli autori.

È  un festival che cresce – sottolinea Maria Milasi, coordinatrice del Festival -  anche perché è importante far capire che con la cultura si possono creare posti di lavoro”. Quello che ad oggi è un festival di tre giorni, continua, potrebbe con le adeguate risorse avere una programmazione di una intera settimana, impegnando e dando lavoro per tutto l’anno, come avviene normalmente nei festival più grandi. L’attenzione di Emanuele Milasi, il direttore artistico, è invece spostata sulla qualità dei filmati in gara: “Ne sono stati selezionati cento degli oltre mille arrivati. Ci sono cortometraggi che sono stati in concorso in festival importanti come Berlino e Cannes e altri che invece non hanno partecipato ad altri eventi ma sono ugualmente molto belli. Quello che mi fa piacere è che arriveranno al borgo anche molti degli autori non in concorso, semplicemente per vivere l’atmosfera magica”.

Piero Polimeni, dell’Agenzia Borghi Solidali, spiega le novità dei servizi aggiuntivi previsti quest’anno, accanto alla biblioteca delle donne che partirà con il festival: “Il car pooling, ad esempio, una modalità di trasporto condiviso sostenibile attraverso la registrazione sul sito, o la macchina elettrica che consentirà di salire nel borgo senza fatica ed ecologicamente”. E il concetto di crescita è ripreso in maniera analitica da Americo Melchionda, direttore organizzativo del festival: “C’è una rinascita ma non è ancora compiuta: qui vediamo molti loghi ma il festival ha qualche problema dal punto di vista economico. Il nostro festival è diventato un punto di riferimento importante a livello internazionale tanto che vincere un premio da noi è considerato prestigioso e molto importante per un filmaker”.

Il programma completo sul sito: www.pentedattilofilmfestival.net.

 

Rispondi

*