Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

“Pensieri dal sud”, Le Muse inaugurano l’anno sociale

0 comments

livotiIl “Laboratorio delle Arti e delle Lettere – Le Muse” di Reggio Calabria inaugura il suo anno sociale domenica 23 ottobre alle ore 18,30, presso la storica sede di via San Giuseppe 19, con la consegna del  Premio Muse versione 2017, nell’ambito della serata denominata “Pensieri dal Sud”.

Giuseppe Livoti – presidente Muse – ricorda come l’inaugurazione del nuovo anno sociale prevede sempre un momento espositivo di altissimo livello, poiché la sala d’arte nel tempo ha ospitato l’unica opera in Calabria di Modigliani, Sironi, Guttuso direttamente dalla Casa della Cultura di Palmi o ancora gli arredi argentei della Cattedrale di Oppido – Palmi, gli oggetti storici della famiglia di Francia di Vibo Valentia o opere inedite della Famiglia dei Morani importanti scultori statuari di Polistena.  Per questo nuovo appuntamento,  domenica solo dalle ore 18,30 alle ore 20,30, ci sarà l’occasione di poter veder esposti 8 abiti, pezzi importantissimi direttamente dal Museo del Costume e della Moda siciliana di Mirto.

Un evento unico poiché gli abiti ricostruiscono l’andamento del gusto siciliano dal 1700 al 1950 con abiti da sera in tessuti pregiatissimi settecenteschi, ad abiti del periodo dei Gattopardi fino ad arrivare all’eclettismo di primo novecento, tutti appartenuti a nobili famiglie palermitane come i Bordonaro o ancora  a famiglie siracusane o importanti laboratori messinesi come la Sartoria Ferrara.

Un – prestito -  per un grande momento espositivo – occasionale – insieme alla consegna del “Premio Muse 2017” a due nomi prestigiosi del panorama nazionale ed internazionale:  il principe Fulco Ruffo di Calabria ed il fondatore e direttore del Museo del Costume e della Moda Siciliana Pippo Miraudo.

Fulco, appartenente al nobile casato dei Ruffo di Calabria e nipote della Regina del Belgio, ha scritto insieme alla compagna Concita Borrelli  -autore televisivo e giornalista- il libro per la Mondadori “Ricordo Quasi Tutto”, testo personalissimo e viaggio autobiografico che verrà presentato sempre dalle Muse lunedi 24 ottobre.

Il secondo Premio Muse all’architetto Pippo Miraudo, famoso scenografo e costumista per il teatro ed il cinema, ideatore, fondatore e direttore del Museo del Costume e della Moda Siciliana ospitato presso il prestigioso Palazzo Cupane di Mirto nel 1991 ed istituito nel 1989.

Rispondi

*