Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Nuova iniziativa de “Le Muse” ed “Arte Club Accademia”

0 comments

senza-titoloAncora iniziative a livello regionale ed ancora un momento per la valorizzazione delle eccellenze creative calabresi. Anche in estate, non poteva non mancare l’ennesima collaborazione tra la città di Reggio Calabria e la città di Catanzaro e, questo lo si deve alla lungimiranza dei due presidenti de “Le Muse” ed “Arte Club Accademia”: Giuseppe Livoti e Marisa Scicchitano.

Un cammino insieme che propone, di volta in volta, una scelta specifica, dove il -site specific-, il sito come momento di interazione con la realtà, diventa parte integrante di un percorso univoco.

Nei giorni scorsi si è tenuta la presentazione di  “Cromie vegetative…tra lenzuoli e ombrelli d’artista” – collettiva dal sapore ready-made che vuole andare a creare interazione urbana in particolari centri storici.

Questo primo appuntamento si terrà mercoledi 22 agosto, dalle ore 20 in poi, e gode del patrocinio morale dell’amministrazione comunale di Amantea. Nel centro storico ed esattamente a Piazza Cappuccini – Corso Vittorio Emanuele, nell’ambito degli eventi culturali della cittadina, vi sarà l’inserimento di lenzuoli ed ombrelli d’artista. Una perfomance di bambini invece aprirà l’evento, con la decorazione di ombrelli realizzati per l’occasione ed alla fine andranno a completare l’interessante installazione che corpirà i cieli di Amantea. Ogni pittore ha realizzato dipingendo, il proprio messaggio collegato alla natura ed all’ambiente in lenzuoli divenuti per l’occasione, fondali scenografici con rappresentazioni che ricordano la flora ed ombrelli rivitalizzati, sempre con la medesima tematica. Tali oggetti così costituiranno una inedita installazione, attraverso grandi composizioni polimateriche che andranno a costituire delle quinte aeree. Inoltre insieme a tale momento presso lo spazio scientifico della dott.ssa Valeria Tomaselli, una mostra del mini quadro, 20×30 per piccole tele dove ogni artista ha realizzato una rappresentazione di un particolare erbario, come se fossero pagine estrapolate da un testo, un erbario per ricordare quel libro, ricco di illustrazioni miniate, che descriveva l’aspetto, le proprietà medicinali, la raccolta o la semina delle piante usate in medicina  definiti erbari figurati. Un ritorno al passato dunque, tanto per ricordare il primo erbario conosciuto, quello di Dioscoride, medico di origine greca che nel I secolo d.C. venne a Roma e scrisse il De materia medica, divenuto prototipo di tutti gli erbari successivi. Per la presidente di Arte Club, Marisa Scicchitano. un ennesimo momento che promuove quella Sud’arte che da anni caratterizza l’arte calabrese, riunendo non solo giovani generazioni ma anche artisti di chiara fama. D’altra parte l’attività sia de Le Muse che di Arte Club serve per promuovere nelle loro città di appartenenza gruppi di artisti, liberi da individualismi che condividono scelte tematiche, volte anche alla promozione del senso del “bello di natura”.

Appuntamento dunque al 22 agosto, per l’inaugurazione, alle ore 20, con l’introduzione sull’importanza delle erbe officinali dell’esperta Valeria Tomaselli e la presentazione critica di Giuseppe Livoti. Partecipano all’evento: Graziella Colistra, Ornella Cicuto, Pina Calabro’, Antonella Lagana’, Lia Antonini, Mirella Bruni, Ileana Mauro, Gabriella Sestito, Mimma Gallelli, Lia Antonini, Graziella Colistra, Pierfilippo Bucca, Francesco Logoteta, Grazia Papalia, Santina Milardi, Marisa Scicchitano, Maria Di Stefano, Gabriele Marsico, Michelle-li Bellisario, Adele Leanza, Angelo Meduri, Mimma Gorgone, Rossella Marra, Cristina Benedetto.

 

Rispondi

*