Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Nottuni delle Muse, secondo appuntamento

0 comments

Sarà l’assessore alla pubblica istruzione del comune di Reggio Calabria, Enzo Nociti, ad inaugurare il secondo appuntamento dei Notturni delle Muse, sottoponendosi anche alla video intervista, rubrica novità dell’appuntamento domenicale del sodalizio reggino, che già domenica scorsa ha riscosso tanto successo.
Dopo la partenza del primo Notturno delle Muse 2012, ritorna domenica 15 luglio, alle ore 21, presso il Cortile delle Muse di via San Giuseppe 19 il secondo appuntamento della programmazione estiva del Laboratorio delle Arti e delle Lettere.
“Una serata di grande valore antropologico quella che si è tenuta domenica
scorsa – afferma il presidente Giuseppe Livoti – e, proprio all’insegna
della continuità domenica scopriremo notizie inedite e fonti artistiche
con la presenza di Enzo Zolea – storico, il quale farà da leit motiv alla serata raccontando notizie inedite sul Teatro in Calabria tra Ottocento e Novecento”. “Ancora andiamo alle nostre origini – ribadisce Livoti – e gli studi di Zolea serviranno anche a scoprire qualcosa di nuovo. Un Notturno particolare che vuole anche ricordare. Infatti Le Muse e la Camera Regionale delle Moda, col suo
presidente Giuseppe Fata, nell’anniversario della scomparsa di Gianni
Versace omaggeranno il creativo calabrese famoso in tutto il mondo
portando con la sua creatività unica, il senso della Magna Grecia e
operando con  la sua versatilità ideativa anche per la danza ed il
teatro con abiti emblemi di italian style. Una mostra infatti ricorderà gli iter del famoso stilista di fama internazionale forse poco richiamato alla memoria”.
Per l’Appell’arte della settimana “sarà presente l’Arciconfraternita del
Carmine di Bagnara che farà un appello con lo storico Domenico Gioffrè affinchè sia messa in sicurezza e restaurata la Chiesa del Carmine, unico emblema nella
provincia di Reggio Calabria del Barocco meridionale, ma purtroppo  in
pessimo stato di conservazione”.
Inoltre una mostra di sculture -parrucche denominate Penelope, realizzate in
fili di ginestra, e la testimonianza sul mondo del teatro dell’attore Bruno Zolea.
Dunque, arte e cultura il binomio indispensabile seguito dalle Muse ancora per
un Notturno inedito ed originale.

Rispondi

*