Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

L’Area Grecanica al centro del nuovo appuntamento de “Le Muse”

0 comments

livoti newDomenica 26 gennaio, alle ore 18, presso la Sala D’Arte di Via San Giuseppe 19, di Reggio Calabria, continuano “Le Piazze culturali” del Laboratorio delle Arti e delle Lettere “Le Muse”.

“Ancora un appuntamento di grande interesse per la nostra regione e provincia –dichiara Giuseppe Livoti, presidente del sodalizio reggino – poiché si parlerà dell’area grecanica in tutte le sue sfaccettature, letterarie, sociali, etnografiche”.

La sala delle Muse  darà anche alla città la possibilità di vedere una collezione di più di 100 pezzi realizzati dallo scomparso scultore di Roghudi Vecchio, Domenico Autelitano, morto poco più che centenario.

Una occasione unica per vedere i linguaggi dell’artigianato grecanico, oggetti di uso agricolo e pastorale, doni nuziali, oggetti in legno di ulivo e d’arancia con i simboli del sole, della luna, dell’uccello, motivi floreali e geometrici e ancora le “musulupare”, stampi particolari per dolci ed infine le famose  “mistre”, cucchiai riccamente lavorati.

“Un patrimonio da riscoprire ed amare – continua Livoti – per una Collezione, quella della Famiglia Autelitano, che rappresenta un unicum nel territorio. Le Muse da anni hanno sempre ospitato mostre con oggetti privati e non solo, che spesso la collettività disconosce, un patrimonio inedito che da domenica verrà reso pubblico.

Ospiti illustri tratteranno il tema della cultura grecanica. Saranno presenti alla conversazione: Caterina Autelitano – dirigente scolastico Liceo Scientifico “La Cava” di Bovalino, il dott. Tito Squillace – esperto di artigianato grecanico, il dott. Filippo Condemi – scrittore e curatore della grammatica e del vocabolario grecanico”.

 La mostra sarà aperta al pubblico fino al 7 febbraio, dalle ore 18 alle ore 20.

Rispondi

*