Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

La rassegna di SpazioTeatro si chiude con il debutto di “Amare dolci cose”

0 comments

unnamed-5Sabato 19 marzo alle 21.00 (con replica domenica 20 alle 18.00) ultimo appuntamento con la rassegna teatrale organizzata da SpazioTeatro.
Ed è con il terzo debutto di fila che il gruppo reggino si congeda dagli spettatori prima di tuffarsi in altri progetti e iniziative.

E’ la volta di AMARE DOLCI COSE, una prova inedita e coraggiosa per tre giovani formatisi al Laboratorio dell’Attore di SpazioTeatro: Emanuele Modafferi (autore e regista della pièce) e gli interpreti Andrea Foti e Vanessa Schiavone hanno infatti mosso i primi passi “teatrali” proprio alla Sala SpazioTeatro, per poi essere impegnati in altri spettacoli del gruppo ed arricchendo il loro bagaglio con tante altre esperienze personali.

E’ la prima volta, però, che immaginano, curano e gestiscono un progetto in autonomia, sebbene sostenuti dalla struttura SpazioTeatro che ha creduto nel loro lavoro e li ha esortati a lanciarsi.
“ E’ un modo per noi originale di concludere la nostra rassegna – afferma il direttore artistico Gaetano Tramontana – un segno di crescita, di fiducia e – perché no – anche un pizzico di orgoglio, in fondo il testo parla anche di teatro, della vita di noi attori, dei nostri sogni e delle tante incertezze, anche intime, di cui è fatto il nostro lavoro”. Infatti al centro della pièce due giovani attori che, forse, sono anche una coppia nella vita: una coppia di amici, di amanti ammaccati o stanchi, con sogni insistenti e desideri da realizzare insieme, che si aiutano a vicenda nelle prove di memoria dei testi. Il loro lavoro, insieme alla loro quotidianità, li porterà a confrontarsi con pensieri e sentimenti inespressi, paure, contraddizioni e desideri, in una continua ricerca di autenticità, coraggio e autoironia.

Anche per il sesto appuntamento, in contemporanea con gli spettacoli della rassegna, torna “Linee d’Entrata – esposizioni fotografiche in parallelo”, progetto di fotografi reggini che accompagna ogni spettacolo. Venerdì 18 marzo alle 18.00 Celeste Procopio, allieva del Cerchio dell’Immagine, inaugura “Delicate”: originale lavoro sul corpo femminile tra classicità e contemporaneo.

Rispondi

*