Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

“Johnny English”, la recensione del boxset della trilogia

0 comments

52601812_379416542860499_4930385201814568960_nEsce in home video il terzo capitolo di “Johnny English”, l’agente segreto più divertente del mondo, interpretato da Rowan “Mr Bean” Atkinson, e Universal pubblica in concomitanza un bellissimo boxset contenente anche i due capitoli precedenti. Non ci troviamo certo di fronte a dei capolavori della storia del cinema, ma la comicità slapstick di Atkinsons e le sue magistrali doti interpretative non possono non far ridere, e anche tanto. Prova ne sia l’adesione all’operazione di grandi interpreti del cinema mondiale, come John Malkovich nel primo episodio, dove Johnny English deve cercare di sventare un piano criminale ai danni dei gioielli della corona, coadiuvato dalla bella cantante Natalie Imbruglia. Nel secondo episodio invece, il nostro è stato cacciato dal MI-7 dopo aver causato (inavvertitamente) l’omicidio in diretta del presidente del Mozambico! Ma viene richiamato in azione per sventare un piano che mira ad uccidere il primo ministro cinese. Nel terzo e più recente episodio, Johnny è ormai in pensione ma viene richiamato in servizio in seguito a un attacco hacker che ha rivelato l’identità di tutti gli agenti segreti britannici tranne lui, rimasto all’epoca analogica. Riuscirà a smantellare la cospirazione tecnologica che rischia di mettere in ginocchio l’intera nazione? Questa simpatica terza parodia dell’agente 007 non si smentisce e diverte come sempre, con la femme fatale di turno che stavolta è la brava Olga Kurylenko. Audio e video pressoché perfetti nella versione Blu-ray, comunque di altissimo livello, e soprattutto contenuti speciali notevolissimi. Nel primo film troviamo un making of e alcune scene eliminate per un totale di circa 35 minuti. Nel secondo abbiamo invece il commento del regista e dello sceneggiatore, scene eliminate con commento, errori sul set, making of, e delle brevi featurette su Rowan Atkinson, i gadget, le locations e l’inseguimento sulla sedia a rotelle, per circa un’ora e venti di extra in totale. Infine per quanto riguarda “Johnny English colpisce ancora” troviamo il commento del regista e tutta una serie di brevi featurette tra cui il cast, location, la realtà virtuale, le auto, le location e il genio comico di Atkinsons. Un boxset imperdibile per gli amanti della comicità.

Francesco Arcudi

Rispondi

*