Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Il jazz di “Pure songs”

0 comments

L’inglese ed il siciliano si fondono e si intersecano all’insegna del jazz. All’insegna della purezza. Da qui nasce “Pure songs”, album d’esordio di Laura Lala (cantante, autrice di alcune musiche e di tutti i testi) e Sade Mangiaracina (pianista ed autrice di alcune musiche).

“Pure Songs” perché da un po’ di tempo rifletto sul concetto di purezza, intesa come sincerità, onestà, che poi sono i regali più grandi che secondo me ci ha lasciato il jazz; ne ho parlato con Sade e dall’incontro con la sua musica questa idea è diventata un progetto. L’uso del dialetto siciliano non è frutto di una scelta razionale ma d’istinto, rappresenta l’identità”, afferma Lala.

L’album è edito dall’etichetta indipendente Jazz Collection, a seguito del primo premio vinto dalla formazione all’interno del Saint Louis Jazz Contest 2008.  Special guest dell’album è il pianista siciliano Salvatore Bonafede.
Del quartetto che compone la formazione Lala-Mangiaracina fanno inoltre parte Diego Tarantino, al contrabbasso, e Roberto Giaquinto, alla  batteria.

Rispondi

*