Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Grande successo per il Concerto di Capodanno al Politeama Siracusa

0 comments

L'Orchestra sinfonica del Cilea e il Maestro ParisiUn appuntamento di rilievo per la città, che evidenzia ancora una volta l’importanza e la necessità della cultura. Come sottolinea anche il riscontro del pubblico: sold out e standing ovation dopo la terza esecuzione del “Can Can” di  Offenbach. Grande successo, dunque, la sera del primo gennaio, al Teatro Politeama Siracusa per il Concerto di Capodanno a cura dell’Orchestra sinfonica del Teatro Cilea, diretta dal maestro Gian Rosario Presutti, insieme al polistrumentista messinese Giancarlo Parisi. “Un evento che, come da tradizione, segna l’inizio e la fine: del 2013 che ha lasciato spazio al 2014, ma anche dell’Horcynus Festival invernale che, dopo un’intensissima 15 giorni, cede il passo all’avvio della stagione concertistica del Teatro Siracusa, targata sempre Fondazione Horcynus Orca.

Mai come in questa occasione il Politeama Siracusa è tornato ad essere il teatro dei reggini, con tutte le 359 poltrone occupate e un’interminabile fila al botteghino per un concerto che ha proseguito la ricerca musicale “al confine”, direttrice dell’Horcynus Fest, coniugando ricerca e tradizione.

La prima parte del concerto è stata dedicata all’incontro tra le sonorità dell’orchestra e della zampogna “a paro” cromatica, ideata del maestro Parisi, con l’esecuzione del “Concerto N° 1 per Zampogna a paro cromatica e orchestra” (allegro – balletto), composto dal polistrumentista messinese, già PFM, con all’attivo collaborazioni con De Andrè, Eugenio Finardi, Mia Martini, Pierangelo Bertoli, Fiorella Mannoia, Mauro Pagani, Carmen Consoli.

La particolare sonorità del più importante aerofono pastorale dell’area calabro-sicula si è incontrata e fusa con la peculiare musicalità dell’orchestra classica euro-occidentale, con una sovrapposizione timbrica e stilistica originalissima che ha suscitato nel pubblico un senso di sorpresa percettiva, testimonianza vitale di una sperimentazione contemporanea.

A seguire, l’Orchestra ha eseguito il repertorio tradizionale, con le Danze ungheresi n. 1 e n. 5 di  Brahms e, nella seconda parte, i valzer di Capodanno: Il Bel Danubio Blu e il Valzer dell’Imperatore di J. Strauss, Pizzicato polka, Tritsch tratsch polka e Can Can di Offenbach.

Nel solco delle finalità sociali che da oltre un decennio persegue la Fondazione Horcynus Orca, l’anteprima del concerto del 31 dicembre era stata dedicata alle cooperative sociali e alle associazioni di volontariato attive nell’area dello Stretto.

I prossimi appuntamenti con la stagione concertistica dell’Orchestra del Cilea al Teatro Siracusa sono: il primo marzo (ore 21.00) con il Concerto Il Maestro di Cappella di Domenico Cimarosa; il 6 aprile (ore 18.00) con il Concerto Il Violino e L’Opera. Fantasie e parafrasi d’opera con musiche di Alard, Verdi, Sinegelèe, violino solista e direttore maestro Luigi De Filippi; il 18 maggio (ore 18.00) con il Concerto sinfonico, solisti Maestro Pietro Bonfilio (pianoforte) e Maestro Davide Alogna (violino)”.

Rispondi

*