Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Gerace libro aperto

0 comments

Per quattro giorni, dal 28 aprile al primo maggio, il borgo antico di Gerace aprirà botteghe e bassi per ospitare le pubblicazioni degli editori calabresi. Un progetto, fortemente voluto dal Comune di Gerace in collaborazione con la Città del Sole Edizioni.

Gerace Libro Aperto, questo il titolo dell’evento, “intende valorizzare la produzione libraria in Calabria, ospitando alcune importanti realtà editoriali della regione che hanno aderito alla proposta lanciata dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Giuseppe Varacalli, e curata nello specifico dal Consigliere comunale con delega alla Cultura, Luca Marturano, con la collaborazione dello storico dell’Arte medievale, Attilio M. Spanò.

Ad aderire all’iniziativa, oltre la Città del Sole Edizioni di Franco Arcidiaco, che ha avuto il merito di ideare e organizzare la manifestazione, gli editori Age, Falzea, Ferrari, Kaleidon, Pancallo e Rubbettino.

Un ampio programma artistico-culturale prenderà il via sabato 28, dopo la conferenza di apertura a cui prenderanno parte i rappresentanti delle case editrici aderenti all’iniziativa: presso il Complesso Monumentale di San Francesco d’Assisi sarà possibile assistere ad un reading eseguito da Oscar Genovese ed ammirare una videoinstallazione a cura di Enzo Galluccio sul tema Il piacere della lettura; il giorno dopo, domenica 29, sarà dedicato a una riflessione sul sistema libro con il convegno Le forme della comunicazione, moderato da Katia Colica, autrice per Città del Sole Edizioni del testo Il tacco di Dio, della quale a seguire l’autrice stessa curerà un reading sulle note della musica eseguita dal vivo da Antonio Aprile. Relatori del convegno saranno Emanuela Ientile, presidente del Club Unesco di Gerace, che in occasione della Giornata Mondiale Unesco del Libro e del Diritto d’Autore celebrata il 23 aprile, parlerà di Comunicazione e memoria nel mondo: il programma mondiale Unesco per la tutela dei documenti storici, mentre lo storico dell’Arte medievale Attilio M. Spanò e Giovanna M. Russo, autrice per Meligrana dell’ebook “L’ibrook, un artefatto ibrido”, coniugheranno passato e presente del sistema-libro relazionando rispettivamente su La chiesa come Biblia Pauperum e su Nuove frontiere della comunicazione: il fenomeno dell’ebook.

Lunedì 30 aprile la giornata sarà invece dedicata interamente al terzo appuntamento dell’anno con il Festival internazionale Barocco MediterraneoRassegna di Musica e Arte Barocca, in programma per tutto il 2012 a Gerace.

Mentre l’ultimo giorno, il Primo maggio, l’originale gioco a premi La notte degli scrittori viventi, ideato dallo scrittore Domenico Loddo, scrittore e autore di testi teatrali, che coinvolgerà gli studenti delle scuole del comprensorio.

Tutte le serate vedranno poi le proiezioni di film con successivo dibattito. Da segnalare domenica 29 la presenza del regista Aureliano Amadei che in Venti sigarette ha raccontato il tragico attentato del 12 novembre 2003, alla base “Maestrale” dei Carabinieri in Iraq.

Nei quattro giorni entro i quali si articolerà Gerace Libro Aperto sono inoltre previste presentazioni di libri ed incontri con autori nella Sala Consiliare del Municipio di Gerace (Palazzo del Tocco) e nella sala conferenze del Museo Civico Archeologico (Palazzo Tribuna), secondo un calendario consultabile sul sito del Comune www.comune.gerace.rc.it.

Concluderà l’evento la presentazione dell’iniziativa letteraria nata dalla sinergia tra il Comune di Gerace e Città del Sole Edizioni: il Premio Letterario “Città di Gerace. Finalità del Premio è quella di valorizzare l’immagine di Gerace, esaltando la sua più intima natura di centro storico e culturale di indiscussa valenza”.

Rispondi

*