Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

“Free”: un corto di animazione segna l’esordio di Magmanimation

Commenti disabilitati

locandina-correttaUna piccola tartaruga, simbolo di una ricerca di un mondo libero dall’inquinamento: con questo racconto per immagini, dalla grande forza e dolcezza al tempo stesso, esordisce l’associazione no profit Magmanimation, nata a Reggio Calabria. Un’associazione “creata da un gruppo di docenti, artisti, animatori, scrittori e musicisti, uniti dal comune desiderio di esplorare nuovi percorsi culturali e sperimentare linguaggi espressivi inediti per raccontare un territorio che fatica a farsi guardare ed ascoltare senza i filtri degli stereotipi”.

“Una scommessa sul territorio, ma soprattutto sulle potenzialità del linguaggio dell’animazione, artistico e innovativo al tempo stesso, dall’appeal accattivante e fiabesco, per veicolare contenuti di spessore, rivolti a un target diversificato e multigenerazionale”.

Partendo proprio da “Free”, corto animato sulla salvaguardia dell’ambiente marino. In 4 minuti, il video racconta la storia della piccola Free, neonata tartaruga marina costretta a muovere i suoi primi passi in una spiaggia ingombra di spazzatura. Il cammino di Free verso il mare e la libertà è ostacolato da rifiuti di ogni genere che, nell’immaginario della tartarughina, prendono forma di minacciosi mostri di plastica. Sarà l’aiuto di un piccolo essere umano, un bambino, ambientalista in erba, a salvare la tartaruga e a restituire alla sua naturale bellezza una spiaggia ora illuminata dall’arcobaleno, simbolo di speranza in un mondo finalmente libero dalla plastica”.

«L’idea di esordire con un corto sull’ambiente - spiega Pietro Adorato, presidente di Magmanimation – nasce direttamente dalla nostra esperienza umana, prima ancora che artistica.  Da sempre il mare è necessario termine di confronto per la gente del Mediterraneo, è ben più che un ecosistema: è il punto da e verso cui ci muoviamo, poco importa se per veri viaggi o metaforiche partenze, portandocene dentro eco e profumi. Tutti dovrebbero avere una vita “vista mare” – continua Adorato – ma che non sia inquinata dal più tossico dei veleni: la rassegnazione, peggio, l’abitudine al degrado, vera piaga che affligge il nostro territorio».

“È proprio da tale consapevolezza che scaturisce la mission di Magmanimation: ri-educare alla bellezza artistica e naturale giovani e meno giovani; promuovere un volto inedito della Calabria libero dai tristi e inflazionati cliché, che dia finalmente il meritato riconoscimento a una terra ricca di bellezza e talento; dimostrare come passione e coraggio costituiscano un binomio inscindibile quando, partendo “dal basso”, si vogliono perseguire obiettivi che faranno la differenza.

Ed è con questo spirito che nasce la dedica agli attivisti di Plastic free onlus, l’associazione ambientalista che, da 2 anni a questa parte, ripulisce le spiagge italiane dalla plastica e opera attivamente per proteggere le specie marine in via d’estinzione.

È una storia breve, quella scritta e animata da Magmanimation, con la supervisione esterna di Vincenzo Nisco, dalla morale semplice quanto disarmante: le grandi imprese sono mosse da grandi ideali e fatte di piccoli gesti”.

Il video è visibile al seguente link:

https://fb.watch/6DLmZPlQ2B/

 

 

Commenti bloccati.