Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Al via workshop con Santioli

0 comments

E’ partito il primo workshop di fotografia in Calabria della società reggina Bluocean, dal tema “Reggio, il territorio, le genti, i borghi: luci e colori”, diretto da Sandro Santioli (nella foto), autorevole firma del panorama fotografico italiano e assiduo collaboratore di National Geographic. Nato dalla consolidata partnership ufficiale tra Bluocean e National Geographic, il corso fotografico valorizzerà per sei giorni (fino al 15 giugno) il territorio reggino, le sue bellezze naturali, architettoniche, urbanistiche.

“Per la prima volta nella nostra provincia organizziamo un workshop di fotografia con un grande maestro e professionista dell’arte fotografica, Sandro Santioli, e per la Bluocean questo corso è un’importante opportunità e una sfida che ci impegnerà su tutti gli ambiti – afferma l’amministratore unico della Bluocean Francesco Scarpino -  I nove corsisti provenienti dalle varie regioni d’Italia e una dal New Jersey, racconteranno con i loro scatti la città, la vita urbana, lavorativa, sociale di un popolo del Sud. Dal centro storico (tra le tappe Piazza del popolo, Villa Zerbi, la stazione centrale, il corso Garibaldi e il centro di Pentedattilo), gli allievi raggiungeranno diverse località dal “Mito” e fascino sempre nuovo: Scilla con i suoi quartieri marinari dominati dal Castello, Gioia Tauro all’interno del porto, la costa ionica, l’Aspromonte e un’escursione in Sicilia tra Capo Peloro e Taormina”.

“Come le parole, le fotografie sono astrazioni che attraverso luce, forma e colore generano reazioni e risposte emotive – afferma il photo-reporter Santioli – Nei miei workshop non basta solo l’impegno mentale ma serve molto il fisico. Ringrazio la Bluocean perché è riuscita a creare un percorso didattico costruito nei minimi dettagli conciliando  vari itinerari che si caratterizzano per le diversità morfologiche e ambientali. E’ importante che un bravo fotografo conosca i luoghi in cui opera e faccia uno studio meticoloso e documentaristico. Con tutti i corsisti scopriremo la provincia, i suoi ambienti, la sua gente senza limitare la creatività e l’inventiva di ciascuno e non vi nascondo che tra i nostri obiettivi vi è quello di realizzare una mostra con tutti gli scatti”.

Rispondi

*