Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Festival Miti Contemporanei, al via la VI edizione

0 comments

logo-miti-2015-100hLa “Persuasione” sarà il tema portante della VI edizione del Festival Miti Contemporanei. Il festival itinerante, tra Reggio Calabria e provincia, punta ancora una volta a “creare un equilibrio perfetto tra Mito e Contemporaneo, tradizione e innovazione. Portando al territorio, al contempo, un’impronta peculiare che valorizza ed esalta i luoghi della cultura.  Ancora una volta Scena Nuda, con la sua direttrice artistica Teresa Timpano coadiuvata dalla project manager Roberta Smeriglio, propone un cartellone imperdibile:  mercoledì 22 novembre, dopo una tappa antimeridiana al Liceo Scientifico Alessandro Volta di Reggio Calabria  per la Lezione-incontro tenuta da Paolo BignaminiL’arte della persuasione”, appuntamento al Museo Archeologico di Rosarno alle ore 17.00 con la conferenza “Il demoniaco nel mito”  a cura del CIS Calabria, dove la Prof. Paola Radice Colace (Ordinario di Filologia Classica dell’Università di Messina) anticipa il tema del festival. Che troverà la sua prima rappresentazione scenica la sera stessa a Scilla, al Castello Ruffo di Calabria ore 21.00, grazie allo spettacolo in Prima regionale “Il Maestro e Margherita – Voland” da Michail Bulgakov, drammaturgia Fabrizio Sinisi, regia Paolo Bignamini con Mario Cei, Federica D’Angelo”: si tratta di un progetto di Gabriele Allevi e Paolo Bignamini, per una co-produzione ScenAperta Altomilanese Teatri e Teatro de Gli Incamminati/deSidera.

Il tutto dopo aver gustato,alle 20.00,  l’Aperitivo – Aperiarte Eccellenze enogastronomiche. Le due tappe provinciali potranno essere seguite anche grazie alla disponibilità di una navetta Transfert Reggio-Rosarno-Scilla-Reggio, con obbligo di prenotazione.

“Per non dimenticare l’importanza delle nostre origini magno greche si continua venerdì 24 Novembre, alle ore 17.30, al Museo Archeologico di Reggio Calabria con i 32 anni del Premio Mondiale “Nosside”. Alle ore 20.00, al Teatro U. Zanotti Bianco andrà in scena l’attesa ultima produzione di Scena Nuda, la prima nazionale di “Trance”, drammaturgia e regia a cura di Filippo Gessi, con Alessio Bonaffini, Tino Calabrò,
Jessica Granato, Margherita Smedile, musiche Simone Squillace. Subito dopo Aperiarte – Eccellenze enogastronomiche e, a seguire, lo spettacolo in prima regionale “Il volo di Michelangelo” col testo e la regia di Nicola Zavagli per una produzione Compagnia Teatri d’Imbarco.

La riscoperta del Mito continua domenica 26 Novembre: alle ore 11, all’Ipogeo di Piazza Italia, con una visita guidata con racconto dal vivo “Donne e mito”. E alle ore 20, il Castello Aragonese Torre sud II° livello, ospiterà lo spettacolo performance in primo studio “L’inferno del non ritorno”, regia di Matteo Tarasco, con Teresa Timpano, per una Produzione Scena Nuda”.

“Dalle ore 20.40  la Torre sud 1°livello proporrà lo Spettacolo Performance in Prima nazionale “But if our room is dark at night”, dal progetto: “Ecuba n° 50: la persuasione”, concept and realization di Danila Gambettola, vincitore del bando nazionale Miti Contemporanei 2017 per compagnie di danza o singoli artisti italiani ed Europei”. In chiusura, Aperiarte – Eccellenze enogastronomiche.

Lunedì 27 Novembre alle ore 11, al  Palazzo storico Miramare, uno dei momenti più importanti del Festival, ovvero la prima nazionale di Filius”, drammaturgia e regia di Saverio Tavano, selezionato attraverso il bando nazionale Miti Contemporanei 2017 per compagnie o singoli artisti calabresi. “Da non dimenticare, poi, l’appuntamento per i più piccoli, dal 21 al 23 novembre, alla Biblioteca Comunale “De Nava”, con “Ulisse: Nessuno”, progetto Miti per l’infanzia, a cura di Spazio Teatro. E per i genitori che hanno voglia di seguire il percorso del Festival Miti Contemporanei, un servizio gratuito di nursery e ludoteca gestito da “Crescere insieme”, disponibile negli orari di spettacolo. Su richiesta, inoltre, anche il servizio navetta per disabili gestito da Agiduemila Volontariato”.

 

 

 

 

Rispondi

*