Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

“f-Aìda eppur cantava ancora”: anteprima nazionale dello spettacolo della compagnia Mana Chuma

Commenti disabilitati

salvatore-arena“Un viaggio introspettivo, un flusso di coscienza che usa il teatro per arrivare al mondo esterno”: ‘f-Aìda eppur cantava ancora’ è lo spettacolo della compagnia Mana Chuma che sarà presentato, in anteprima nazionale, venerdì 26 novembre, alle 21, al Teatro Comunale di Catanzaro, nell’ambito della stagione teatrale di AMA Calabria, ideata e diretta da Francescantonio Pollice.

Uno spettacolo che offre una particolare forma di narrazione teatrale, firmata dalla regia di Salvatore Arena e Massimo Barilla. “Il duo, nelle sue opere teatrali, si confronta intenzionalmente con l’identità culturale e storica del territorio meridionale che, nel caso dello spettacolo ambientato nella Calabria degli anni Ottanta, viene approfondita da Rocco-Aìda (Arena), unico personaggio in scena, impegnato a confrontarsi con il mistero della morte e con il padre ormai privo di vita, aprendo uno scrigno di vicende e racconti che riportano agli immortali drammi della tragedia greca, tra lotte fratricide, dolore e amore”.

La stagione teatrale di AMA Calabria “non dimentica le produzioni calabresi, inserite nel cartellone accanto alle produzioni nazionali. Il teatro in Calabria è vivo e realizza spettacoli di un’importante caratura teatrale, in grado di farsi apprezzare a livello nazionale. Nel caso di ‘f-Aìda eppur cantava ancora’, la produzione della Compagnia di teatro calabrese Mana Chuma mescola tradizione meridionale e innovazione, suscitando l’interesse di eventi culturali nazionali ed europei.

Con la produzione originale ‘Come un granello di sabbia’ che ha vinto il Premio Selezione In-box 2016, la compagnia è stata ospitata nella programmazione degli Istituti Italiani di Cultura di Parigi e La Valletta, del Teatro Biondo di Palermo e del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, oltre che di importanti festival e Circuiti Regionali. Ha rappresentato il Teatro di Narrazione italiano alla Festa del Libro e delle Culture Italiane a Parigi. Non solo, molti lavori originali della compagnia sono stati tradotti in inglese e francese e sono stati presentati a Parigi, Bruxelles, Colonia e Malta”.

QUI la recensione di Culturalife della lettura scenica del testo, presentata nel 2019 a Reggio Calabria

 

Commenti bloccati.