Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Dragon Trainer, la recensione della versione home video della trilogia

0 comments

61559193_360240454841955_6544882838813016064_nDRAGON TRAINER – LA TRILOGIA. Per celebrare l’uscita in home video del terzo capitolo di “una delle migliori trilogie animate di tutti i tempi” (secondo We live entertainment), Universal pictures HV Italia ci regala un bellissimo cofanetto contenente tutti e tre i film della DreamWorks. Accolto con un successo immediato in oltre 40 mercati del mondo, “Dragon Trainer” raccontava l’amicizia tra il giovane vichingo Hiccup e il draghetto nero Sdentato. Nel primo capitolo quest’amicizia dimostrava che – anche all’interno di un popolo il cui unico scopo è uccidere i nemici draghi – bisogna andare sempre oltre le apparenze e superare la paura del “diverso”, mentre nel secondo episodio la sinergia (anche affettiva) tra Sdentato e Hiccup portava quest’ultimo a crescere – in seguito a dolorose perdite che la vita prima o poi riserva a tutti – e a diventare il capo del popolo di Berk. La perfetta conclusione di questa splendida avventura arriva a quasi dieci anni dal primo episodio e vede Hiccup e la sua fidanzata Astrid costretti a lasciare Berk per salvare Sdentato, considerato l’ultimo esemplare della sua razza di drago nero. Solo apparentemente però, perché il dolce draghetto incontrerà sulla sua strada un esemplare femmina della sua razza, una Furia Bianca. I quattro vivranno nuove avventure, giungendo ad un finale che il regista e sceneggiatore Dean Debois rende dolceamaro (preparate i fazzoletti), proprio come la vita. La versione bluray è ricchissima di contenuti speciali, oltre un’ora, tra cui due corti DreamWorks, scene eliminate, commento del regista e varie featurette, il tutto in una veste audio e video ineccepibile (come sempre da Universal) per tre film che ancora una volta divertiranno i piccini e faranno pensare e commuovere gli adulti.

Francesco Arcudi

Rispondi

*