Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Daniela Marra interprete de “Le mani dentro la città”: nuovo impegno per l’attrice reggina

0 comments
Daniela Giordano e Daniela Marra in una foto di scena

Daniela Giordano e Daniela Marra in una foto di scena

Una giovane attrice, nata artisticamente in teatro (che resta il suo primo grande amore) ed oggi volto amatissimo, sia cinematografico che della fiction. Dopo la prima serie di “Fuoriclasse”, dopo il grande successo di “Baciamo le mani”, che l’ha vista interprete di Mariarosa Draghi, a fianco di Virna Lisi, Sabrina Ferilli e Burt Young, per Daniela Marra, reggina formatasi a Torino, ancora un altro importante ruolo, quello della giovane Maria Marruso, in “Le mani dentro la città”, la nuova fiction che andrà in onda da venerdì 14 marzo, su Canale 5.

Una produzione importante, targata Taodue (che ha dato vita, tra l’altro, a grandi successi come “Distretto di polizia”, “Squadra antimafia”, nonché ai film di Checco Zalone), per una storia che affronterà il tema delle infiltrazioni della ‘ndrangheta al nord. E con un cast di grande livello, che vedrà impegnati, tra gli altri, Simona Cavallari, nei panni del commissario Viola Mantovani, Giuseppe Zeno, in quelli dell’ispettore Michele Benevento, e molti altri nomi, tra cui quelli di Massimo Bonetti (l’amatissimo ispettore Guerra de “La Squadra”) e Roberto Citran.

E di questo cast farà parte, come dicevamo, anche Daniela Marra: il suo ruolo, come ci racconta, è quello di una giovane milanese, figlia di un imprenditore calabrese, Carmine Marruso (interpretato da un altro volto famosissimo delle fiction italiane, ovvero Andrea Tidona, protagonista di tante serie,  dalla stessa Squadra, passando per “Il giovane Montalbano” e arrivando a “Braccialetti rossi” e “Il giudice meschino”).

Maria – prosegue l’attrice – è la più piccola della famiglia Marruso, ha due fratelli maggiori, Pinuccio (Marco Rossetti) e Fulvio (Giulio Beranek): entra in scena in un momento importante e felice della sua vita, poichè sta per sposare l’uomo che ama, Nicola Nuzzo (Francesco Colella, altro attore calabrese).

La giovane, la più coccolata dalla famiglia, “non ha completa consapevolezza di quelli che sono gli affari illeciti della famiglia e del potere della sua famiglia nell’hinterland milanese”.

Ma per il suo personaggio ci sarà poi una svolta: sarà, infatti, “un evento molto doloroso e difficile a porre Maria in una condizione complessa che la porterà ad una sempre maggiore consapevolezza”, e quello interpretato da Daniela diventerà un personaggio chiave per la serie.

Daniela Marra in un altro momento de "Le mani dentro la città"

Daniela Marra in un altro momento de “Le mani dentro la città”

Un ruolo importante, sfaccettato, per la giovane attrice reggina, che ha già dimostrato una grande intensità e versatilità interpretativa. Un impegno lavorativo di cui si dice entusiasta; un grande cast ed una grande troupe, guidata dal regista Alessandro Angelini (che al cinema ha diretto, tra l’altro, “L’aria salata” e “Alza la testa”, mentre per la tv “Il clan dei camorristi”). “Un regista molto talentuoso – afferma Daniela Marra – che è stato in grado di creare sempre il clima adatto alle riprese e che non si è mai risparmiato nella direzione degli attori; mi ha insegnato molte cose, è stato un incontro importante per me”. Ed importante, come si diceva, è stato anche questo ruolo: “un personaggio intenso – dichiara l’attrice reggina – che mi ha messa alla prova in maniera nuova… una giovane donna, una giovane madre”. Quanto al tema trattato dalla fiction, aggiunge: “Come è stato detto in conferenza stampa, la serie è un quadro che attinge dalla realtà, una realtà contemporanea di cui si è letto sui giornali, ma, ovviamente, trattandosi di fiction, è una realtà romanzata, un pretesto per raccontare delle storie vicine a noi e note; non è un documentario, nè una trasmissione di inchiesta. Ed io dico che noi attori ci siamo fatti strumento, con il nostro mestiere, per raccontare queste storie”.

Un’altra nuova prova, dunque, per questa interprete di grande talento, che sta entrando sempre più nel cuore degli spettatori.

Rispondi

*