Sottoscrivi RSS: Articoli | Commenti

Al Politeama di Gioia Tauro la commedia “Finchè giudice non ci separi”

0 comments

finche-giudice-non-ci-separi““Finché giudice non ci separi”, una commedia divertente e coinvolgente sui drammi delle separazioni, andrà in scena al Teatro Politeama di Gioia Tauro venerdì 2 febbraio, alle ore 21, per il secondo appuntamento della Stagione teatrale organizzata dall’Associazione T.C.A. (Teatri calabresi associati) Circuito teatrale regionale calabrese.

Lo spettacolo – scritto da Andrea Maia, Augusto Fornari, Toni Fornari e Vincenzo Sinopoli, per la regia di Augusto Fornari, prodotto da Andrea Maia Teatro Golden e Vincenzo Sinopoli e interpretato dagli attori Luca Angeletti, Toni Fornari, Augusto Fornari, Simone Montedoro, Laura Ruocco – descrive uno spaccato importante della società attuale senza perdere mai di vista l’obiettivo: far ridere in modo gradevole.

Finché giudice non ci separi racconta la storia di Mauro, Paolo, Roberto e Massimo, quattro amici, tutti separati. Massimo (Augusto Fornari) è fresco di separazione e ha appena tentato di togliersi la vita. Il giudice gli ha levato tutto: la casa, la figlia e lo ha costretto a versare un cospicuo assegno mensile alla moglie. Con quello che resta del suo stipendio si può permettere uno squallido appartamento, 35 mq, ammobiliato Ikea. I tre amici gli stanno vicino per rincuorarlo e controllare che non riprovi a mettere in atto l’insensato gesto: Paolo (Luca Angeletti), Roberto (Toni Fornari) e Mauro (Simone Montedoro). Ognuno dà consigli su come affrontare la separazione, e come ritornare a vivere una vita normale. Proprio quando i tre sembrano essere riusciti a riportare alla ragione il loro amico, un’avvenente vicina di casa (Laura Ruocco), suona alla porta e stravolge il già precario equilibrio.

Fra trovate divertenti, ironia dolce-amara e colpi di scena, la commedia fa riflettere in particolare sul fatto che, al di là dei luoghi comuni dove i giudici sono visti come “i carnefici” nelle separazioni matrimoniali, la vita dei separati è molto critica ancor prima di arrivare dal giudice. E poi resta sempre una buona dose di solitudine e di rimpianto del passato”.

Lo spettacolo, dopo il Politeama di Gioia Tauro, farà tappa il 3 febbraio al Teatro di Gioiosa Ionica e il 4 febbraio al Teatro Auditorium comunale di Filadelfia.

La rassegna gioiese messa a punto dal Circuito T.C.A. diretto dall’attore e regista Domenico Pantano – avviatasi con successo lo scorso 11 gennaio con “In arte Totò. Viaggio nel mondo poetico e musicale di Antonio de Curtis” di e con Enzo Decaro – prevede, dopo l’appuntamento di venerdì prossimo, altri due importanti spettacoli: “Il bacio” con Barbara De Rossi e Francesco Branchetti il 9 febbraio e “Sinceramente bugiardi” con Debora Caprioglio il 20 aprile.

 

Rispondi

*